Esplora contenuti correlati

 

Occupazione Suolo Pubblico (TOSAP)

La tassa occupazione spazi ed aree pubbliche è un tributo, a favore del comune, dovuto per le occupazione di qualunque natura, effettuate sul territorio del comune.

Predisporre la pratica da inoltrare al Comune in modalità telematica attraverso il "Portale pratiche on-line"

 
Occupazione Suolo Pubblico  (TOSAP)
 

Il tributo è dovuto dal titolare dell’atto di concessione o autorizzazione, e in mancanza, dall’occupante di fatto, anche abusivo, in relazione alla superficie sottratta all’uso pubblico nell’ambito del territorio comunale.

Il territorio  del nostro comune si suddivide in 2 categorie; nella  categoria 1 rientrano le strade e altre aree del centro storico, mentre nella  categoria 2  rientrano tutte le altre.

La richiesta di occupazione del suolo pubblico, deve essere redatta in bollo (ad eccezione dei casi di esclusione previsti dalla normativa) utilizzando gli appositi modelli predisposti dall’ufficio e presentata al comune  almeno 10 giorni prima della data dell’occupazione.

Dopo l’espletamento dell’iter burocratico, l’ufficio rilascia l’apposita autorizzazione per l’occupazione, in bollo
(da € 16,00).

Per le occupazioni temporanee (con durata inferiore all’anno) il tributo è dovuto in relazione al periodo di occupazione.

Per le occupazioni permanenti (con durata non inferiore all’anno) il tributo è dovuto per  anni solari a ciascuno dei quali corrisponde un’obbligazione tributaria autonoma.

Annualmente, il comune predispone i modelli di versamento per il pagamento della tosap passo carraio e tosap permanente da inviare ai contribuenti.

Predispone inoltre le convenzioni e i modelli di versamento della tosap temporanea per i commercianti ambulanti del mercato settimanale.

Il comune approva ogni anno le tariffe per l’applicazione del tributo.
Le tariffe approvate dal Comune e/o come da normative statali sono disponibili nella sezione "Elenco Tariffe Comunali"

Ufficio di competenza: Ufficio Tributi