La DGR n. 30008 del 30.03.2020 di Regione Lombardia si pone l’obbiettivo di mettere a disposizione uno strumento con il quale dare risposta alla crisi economica prodotta dall’emergenza sanitaria COVID-19, in particolare rispetto al pagamento delle spesa per le abitazioni in affitto. La gestione di questa misura è delegata agli Ambiti territoriali (Piani di Zona) e mette a disposizione nuove risorse economiche quantificate in 4.000.000 di € per l’intera Regione. La Misura verrà gestita attraverso un avviso pubblico, uniforme su tutto il Distretto per requisiti di accesso, criteri e modalità di presentazione della domanda.

Le domande, possibilmente corredate degli allegati richiesti, potranno essere presentate attraverso la piattaforma on-line presente sul sito internet del Comune di residenza.
La misura verrà gestita a Bando (cioè con un periodo di apertura, successivamente al quale verranno valutate le domande, verificati i requisiti e attribuito un punteggio che andrà a formare una graduatoria comunale). Il bando verrà pubblicato a partire dall’1 al 19 giugno 2020

DESTINATARI:

• Nuclei familiari in locazione su libero mercato;

• Nuclei familiari in locazione a canone concordato;

• Alloggi in godimento;

• Servizi Abitativi Sociali (S.A.S. – L.R. n.16 del 2016, sistema abitativo Regionale).

REQUISITI:

• ISEE 2020 di MAX 26.000 € (ordinario o corrente, a scelta del cittadino);

• Per chi non è in possesso della certificazione ISEE 2020 potrà essere presentata certificazione ISEE 2019 o in subordine autocertificazione di possesso del requisito, (che andrà integrata con la presentazione del documento entro i successivi 15 gg dalla data di scadenza del bando);

• Non essere soggetto ad una procedura di sfratto;

• Non possedere altre abitazioni idonee in Regione Lombardia; • Avere un contratto di locazione da almeno un anno (dal 30.03.2019).
Le domande, possibilmente corredate degli allegati richiesti, potranno essere presentate attraverso la piattaforma on-line presente sul sito internet del Comune di residenza.

Per la costituzione della graduatoria verrà attribuito un punteggio, determinato dal criterio ISEE e dal Criterio preferenziale.

CRITERIO ISEE

• Da € 0 a € 7.000 = 40 punti;

• Da € 7000,01 a € 15.000 = 30 punti;

• Da € 15.000,01 ad € 20.000 = 20 punti;

• Da € 20.000,01 ad € 26.000 = 10 punti.

CRITERIO PREFERENZIALE (20 punti)

• Verificarsi di una o più condizioni legate all’emergenza sanitaria Covid -19:

• Perdita del posto di lavoro;

• Riduzione del reddito familiare uguale o superiore al 35%;

• Mancato rinnovo di contratti a termine;

• Cessazione di attività libero professionali;

• Riduzione del reddito familiare connessa a malattia grave o decesso.

Il CONTRIBUTO

Il contributo sarà  erogato direttamente al proprietario dell’immobile (in un’unica tranche) per un massimo di 4 mensilità e fino a 1.000 € a contratto. Il proprietario dovrà sottoscrivere un documento nel quale accetta l’erogazione e rende disponibile un c/c sul quale accreditare il contributo. I beneficiari possono essere anche nuclei familiari che hanno beneficiato di contributi per l’emergenza abitativa in anni precedenti, titolari di Reddito di Cittadinanza e Pensione di Cittadinanza

Share
This