Cari Concittadini,

Vi informiamo che, dopo la prima distribuzione di n. 3.200 mascherine chirurgiche arrivate all’ inizio del mese corrente, ci è stata assegnata la ulteriore disponibilità n. 3.100 pezzi (in confezioni da n. 25),  da distribuire gratuitamente, in confezioni da n. 4 pezzi

Già da oggi la Protezione Civile ed il Gruppo Giovani volontari del Comune, stanno procedendo alla loro consegna “porta a porta”, a tutte le famiglie che comprendono almeno un soggetto di età superiore ad anni 70

A seguito di eventuali ulteriori disponibilità verranno individuati altri criteri di distribuzione.

 

          Il Sindaco

Curzio Aimo Rusnati

 

1^ Distribuzione

Cari Concittadini,

Lunedì 6 aprile abbiamo ritirato la dotazione di mascherine annunciata da Regione Lombardia, da distribuire gratuitamente a chi non è ancora riuscito a trovarle ed alle persone più fragili.

Si tratta di un primo, e speriamo non unico, gesto concreto di attenzione verso i Cittadini lombardi.

Al momento disponiamo di n. 3.200 mascherine, suddivise in n. 320 confezioni sigillate (da 10 pezzi cad.), rispetto ad una popolazione di circa 8.400 persone (appartenenti a circa 3600 famiglie).

I problemi igienici  e connessi alla apertura delle confezioni  (per non compromettere la sterilità delle mascherine) e logistici  (gestione della consegna “porta a porta”) rendono estremamente complesso e poco sicuro procedere con una distribuzione diffusa delle stesse.

Per non disperdere  questo importante dispositivo di protezione individuale e assicurarne un adeguato utilizzo abbiamo deciso di dare priorità ai Cittadini ed alle famiglie che hanno maggiore difficoltà di approvvigionamento.

Stiamo procedendo alla distribuzione secondo i seguenti criteri:

  • ai soggetti in difficoltà economica già individuati mediante il bando per l’assegnazione dei buoni pasto;
  • ai medici di base che potranno consegnarle, con le opportune garanzie sanitarie, ai loro assistiti che ne abbiano maggiore necessità;
  • agli esercizi commerciali di vicinato che assicurano l’approvvigionamento dei beni di prima necessità, da destinare esclusivamente al proprio personale, senza possibilità di rivendita;
  • alla Caritas locale per le famiglie assistite con servizio di soccorso alimentare;
  • al personale della Protezione Civile ed ai Volontari che quotidianamente si occupano del servizio di pronto spesa, pronto pasto, pronto farmaco e pronto buoni, che nuovamente ringraziamo per il servizio svolto.

A seguito di eventuali ulteriori disponibilità verranno individuati altri criteri di distribuzione, cercando sempre di sostenere coloro che – più di altri – ne abbiano necessità per motivi di disagio economico o sociale.

         Il Sindaco

Curzio Aimo Rusnati

 

Share
This