Diventare risorsa per la propria comunità, trascorrendo del tempo con bambini e ragazzi le cui famiglie stanno attraversando un periodo di difficoltà.

 Sabato 28 settembre alle ore 17:00, presso il Condominio Solidale di Cernusco sul Naviglio in via Bachelet 5/7 l’evento lancio del progetto Distrettuale di sensibilizzazione, accoglienza e vicinanza rivolto a tutti i cittadini, single, coppie, sposati, conviventi con o senza figli che desiderano mettersi a disposizione della comunità ed essere un valido supporto per altre famiglie e persone che stanno attraversando un momento di vulnerabilità.

Durante l’iniziativa, oltre alla presentazione del progetto #abracciaperte, si potrà ascoltare la  testimonianza delle famiglie affidatarie e per i più piccoli sarà allestito un laboratorio di animazione

QUI LA LOCANDINA DELL’EVENTO

A BRACCIA APERTE 28 settembre 2019-01

 

 

 

Da Venerdì 27 a Domenica 29 settembre, l’Amministrazione Comunale in collaborazione con le associazioni del territorio e diverse realtà locali ha organizzato una “due giorni” all’insegna dell’incontro e della convivenza.

Venerdì 27 Settembre  presso l’auditorium della biblioteca alle ore 21, è previsto l’incontro con Daniele Biella, giornalista e testimone diretto della vicenda dei profughi della nave Acquarius. A seguire una proiezione dei cortometraggi da “Migranti Film Festival – Slow Food – Pollenzo Bra”.

Domenica 29 settembre presso il Comune di Bussero alle ore 11.45 si terrà l’inaugurazione  dell’opera “La zattera Delxx Medxxxterraneo” dell’artista busserese Mauro De Carli

L’opera pubblica donata al Comune dall’artista si ispira a “La zattera della medusa di gericault” e racconta le dimensioni private dell’autore dove lo stesso partecipa al discorso politico squadernando quello che vede nel mondo che lo circonda. E’ una pittura questa, spesso di denuncia o provocatoria, a volte sottile a volte in maniera conclamata.

«Questa donazione – ha affermato l’artista Mauro De Carli-è segno di riconoscenza e stima per il luogo, la popolazione e la comunità in cui sono nato e vivo, che è ho sempre percepito come portatrice di valori etici e civili importanti che traspaiono infine dall’ambiente e dal “genius loci” che contraddistingue la comunità busserese, dove la cura, il rispetto, l’interesse e l’attenzione verso un senso del vivere comune e coeso e mai banale, rende il nostro piccolo comune cosi accogliente e vivibile»

Momento clou della due giorni sarà la “Tavolata dell’Incontro e della Convivenza”, prevista per Domenica 29 Settembre alle 12.30 da Piazza Diritti dei Bambini a Piazza della Chiesa lungo via Piave. Oltre 150 metri di tavolata che uniranno Comune e Chiesa, luoghi simbolo dell’accoglienza, per un arcobaleno di sapori in un pranzo autogestito all’insegna della convivialità e della conoscenza tra le persone. La formula è “ognuno porta qualcosa da condividere con gli altri”, ma soprattutto la voglia di stare insieme e il desiderio di incontro e scambio.

Di seguito la lettera di invito del Sindaco alla comunità

Care famiglie, Bussero è ed è sempre stata una città aperta.
La nostra ferma volontà resta quella di favorire in ogni modo l’incontro, la conoscenza e la convivenza tra tutti i cittadini e le cittadine che qui vivono da sempre o che siano da poco arrivati, tra coloro che sono nati qui o in qualsivoglia altra parte del mondo.
Nel rispetto dell’identità, dei diritti e dei doveri di tutti, con equilibrio e responsabilità vogliamo insieme a voi costruire percorsi e azioni che favoriscano la crescita di una comunità plurale, libera e coraggiosa che sappia prendersi cura di se stessa.
La prima occasione di questo viaggio è fissata per domenica 29 settembre alle 12:30 con una “tavolata dell’incontro e della convivenza“ aperta tutti busseresi ma in particolar modo ai nuovi residenti italiani e non ancora italiani. L’iniziativa si svolgerà su strade e piazze del centro storico tra la Chiesa e del Comune e sarà un momento in cui ognuno porterà un po’ del proprio cibo, della propria cultura, della propria storia per condividerli e scambiarli con gli altri.
Vi invito quindi a partecipare segnalando la vostra presenza al numero 329 3997866.dalle 18.00 alle 21.00 o inviando una mail a chiaroscuri@chiaroscuri.it e franca.calledda@gmail.com 

Il vostro Sindaco

Curzio Aimo Rusnati

A partire dal 16 Ottobre l’Amministrazione Comunale ha attivato due importanti servizi per le famiglie dei bambini frequentanti la scuola primaria Monte Grappa:  PiediBussero e Volontari Volentieri.

Il primo si occupa dell’accompagnamento a scuola dei bambini (TUTTE LE INFO QUI), il secondo permette, grazie alla disponibilità di adulti volontari di far attraversare gli alunni in sicurezza in prossimità delle scuole.

Entrambi i servizi, in accordo con l’Amministrazione Comunale, e l’I.C.S Montegrappa sono organizzati grazie al prezioso aiuto di genitori e volontari

Con l’auspicio che questi importante progetti possano essere un esempio positivo per le nostre future generazioni, l’invito alla partecipazione è sempre aperto.

Basta anche la disponibilità di qualche ora alla settimana per contribuire a consolidare una pratica salutare e e che fa bene all’ambiente e aiutare i bambini e le famiglie ad attraversare in tutta sicurezza in prossimità dell’orario scolastico di ingresso e uscita.

Per comunicare la propria disponibilità è sufficiente inviare una mail i propri riferimenti a busseroinforma@comune.bussero.mi.it

 

 

 

Per i prossimi tre anni sarà il punto di riferimento per gli insegnanti, gli studenti e le famiglie busseresi. Classi coperte per tutte le cattedre alle scuole medie

Il benvenuto alla nuova Dirigente Scolastica da parte del Sindaco e per conto dell’Amministrazione Comunale, è arrivato in occasione della riapertura delle scuole la scorsa settimana. Una piacevole sorpresa per gli alunni e le famiglie, che finalmente potranno contare ora su una figura stabile, in grado di lavorare sulla continuità educativa e didattica, che va a sommarsi ad un’altra buona notizia: quasi tutte le classi della scuola media, infatti, sono state già completamente coperte dai docenti che accompagneranno gli studenti  per tutto l’anno scolastico.

«Ho trovato fin da subito un clima positivo e molto accogliente– ha sottolineato la nuova Dirigente Annamaria Borgionedove sono certa che fin da subito si potrà lavorare  per il raggiungimento di un obiettivo per me molto importante, ovvero quello di creare una comunità scolastica coesa all’interno della quale, ognuno con il proprio ruolo sarà determinate per crescita dei nostri studenti».

«Raggiungiamo oggi un traguardo molto importante –ha dichiarato il Sindaco Curzio Rusnati– per garantire la necessaria continuità educativa e un punto di riferimento stabile per le nostre scuole. Sono certo che la Dott.ssa Annamaria Borgione, saprà istaurare fin da subito con competenza e professionalità, un dialogo proficuo con tutti gli attori della scuola nell’interesse degli alunni delle famiglie e delle comunità busserese».

Il sindaco Curzio Rusnati e la nuova Dirigente Scolastica Annamaria Borgione

Il sindaco Curzio Rusnati e la nuova Dirigente Scolastica Annamaria Borgione

Lunedì 16 settembre si è svolta, presso gli Uffici di Città Metropolitana a Milano, la prima Conferenza dei Servizi in merito al trituratore di inerti che dovrebbe sorgere in Località Fornace a Cernusco sul Naviglio.

Oltre all’Amministrazione di Cernusco sul Naviglio, la società proponente e il progettista, e i rappresentanti del “Coordinamento Sovracomunale di informazione e contrasto alla collocazione dell’impianto di triturazione di inerti di Cernusco sul Naviglio (via Fornace – Ronco) e per la Salvaguardia del territorio della Martesana”, presenti anche le Amministrazioni Comunali di Cassina de’ Pecchi e di Bussero nella persona del Sindaco Curzio Rusnati, in prima linea per ribadire il no al posizionamento dell’impianto. Assenti, invece, Arpa ed Ats.
Il confronto tra le diverse posizioni è andato avanti per oltre due ore e mezza con l’illustrazione del progetto da parte del proponente, di una sintesi dello studio di impatto ambientale, a cui è seguita l’illustrazione di obiezioni e richieste di integrazioni da parte degli enti coinvolti.

«Abbiamo ribadito il nostro secco no al trituratore perché non sono venute meno le criticità già evidenziate nelle osservazioni presentate lo scorso 30 agosto – ha spiegato il sindaco del Comune di Bussero Curzio Rusnati – In conferenza, abbiamo poi colto l’occasione per avanzare anche un problema di metodo: essere messi di fronte a fatti compiuti, seppur nel rispetto delle forme -ha sottolineato il Sindaco di Bussero- non è certo il modo migliore di affrontare problematiche di interesse sovracomunale».
Durante la Conferenza, i rappresentanti e i tecnici della società proponente, hanno illustrato la propria posizione rendendosi disponibili a valutazioni tese a garantire la sicurezza dei luoghi e delle persone. È stato infine stabilito un sopralluogo per il giorno 26 settembre e un nuovo termine per ottobre per l’integrazione alle osservazioni già presentate.

LEGGI QUI IL VERBALE DELLA CONFERENZA DEI SERVIZI

L’iter amministrativo che porterà alla riqualificazione della stazione MM2 di Bussero sta volgendo al termine.

Con l’assegnazione dei lavori, infatti, nel corso dell’espletamento delle procedure di gara, l’avvio dei lavori per l’abbattimento delle barriere architettoniche nelle stazioni di Bussero, Cassina de’ Pecchi, Gessate, Gorgonzola, Vimodrone e Cimiano, è previsto entro l’estate 2019, almeno per i primi interventi.

La buona notizia è arrivata da una lettera che il Direttore Generale di ATM Arrigo Giana, ha fatto pervenire al Primo Cittadino Curzio Rusnati, in cui oltre alla data prevista dei lavori, ha comunicato un ulteriore investimento, totalmente a carico dell’azienda,  per la valorizzazione e il miglioramento dell’ambiente generale e della vivibilità degli spazi nella stazione di Bussero.

Nello specifico, oltre al progetto di abbattimento delle barriere architettoniche già finanziato con € 1.158.000, nell’ambito del Bando Periferie – Progetto Welfare metropolitano e rigenerazione urbana-   (GUARDA QUI IL PROGETTO COMPLETO), sarà realizzato anche il rifacimento delle due banchine, con una nuova pavimentazione e l’inserimento di percorsi tattili per non vedenti LVE (Loges Vet Evolution), il ripristino delle rispettive pareti, la ristrutturazione dell’area d’ingresso, e un nuovo servizio igienico, oltre a interventi di rinnovamento dell’illuminazione.

E’ previsto inoltre, l’abbattimento del sovrappasso pedonale, che lascerà spazio agli ascensori di ultima generazione per accedere alla banchina (lato direzione Gessate).

 

2019_06_19 Prot 26504_interventi e investimenti ATM_Rinnovo M2

 

 

A partire dal mese di Maggio l’amministrazione comunale, in accordo con l’I.C. Montegrappa e il Comitato Genitori “INS – insieme per la scuola”, ha somministrato un questionario rivolto a tutte le famiglie degli studenti per valutare gli stili e le abitudini delle famiglie busseresi nel tragitto casa – scuola e al fine di proporre di conseguenza,  il progetto “Piedibus” per il prossimo anno scolastico.

La risposta è stata molto significativa e al di sopra delle aspettative: in più di 150 famiglie si sono dichiarate favorevoli all’iniziativa e aderirebbero al nuovo servizio, mentre sono circa 70 i genitori che hanno dato disponibilità ad accompagnare i gruppi a scuola.

In queste settimane l’amministrazione è al lavoro per studiare i percorsi e la modalità di attivazione del servizio che potrebbe prendere il via già a fine settembre 2019.

Dopo una prima riunione con i genitori che hanno manifestato la loro volontà a partecipare, sono in corso i colloqui con la scuola e gli uffici per stabilire le modalità amministrative e burocratiche del Piedibus, mentre mercoledì 10 luglio 18.30 presso la sala consigliare, è previsto un secondo incontro con i genitori che hanno dato la disponibilità ad accompagnare i bambini nel percorso casa-scuola, per definire meglio l’organizzazione del servizio.

Sono davvero molteplici, infatti, i benefici offerti da questo tipo di attività che vanno dalla socializzazione alla riduzione del traffico e dell’inquinamento atmosferico.

L’invito dell’Amministrazione Comunale è di continuare ad aderire la proposta come volontari per aumentare il numero di bambini che potranno usufruire del Piedibus, già a  partire dalla prossima riunione in programma.

Tutto pronto per l’inaugurazione del centro estivo 2019 “Diventare Sportivo” promosso dal Comune di Bussero, dall’Associazione di Promozione Sociale Le Ali e dalla SSD Crescere Educare Agire. La presentazione del Centro Estivo si terrà mercoledì 8 maggio alle ore 20.45 presso la Sala Consiliare del Comune in Piazza Diritti dei Bambini.

Un’estate all’insegna dello sport e del divertimento, in cui i bambini potranno giocare e fare attività, tenendo bene a mente i principi del lavoro di squadra, della condivisione e della passione per lo sport. Il centro, che sarà allestito presso i locali della scuola primaria di Via Santi e della Scuola dell’Infanzia, si rivolge a tutti i bambini e le bambine dai 3 agli 11 anni.

L’edizione 2019 del Centro Estivo vedrà anche la collaborazione con il Comitato GenitoriInsieme nella scuola”, l’APS “Chi può Dirlo?”, l’ASD Atletico Bussero, l’ASD Inbound e il Comitato Milano di Unicef.

Sabato 6 e Giovedì 14 Aprile un Open Day per conoscere gli spazi, il personale e il progetto educativo dell’asilo nido “Arcobaleno”

Dal 1 aprile al 30 aprile sarà possibile presentare la domanda d’iscrizione per l’inserimento dei bambini in età compresa tra i 6 mesi e i 3 anni per l’anno scolastico Settembre 2019 – Luglio 2020 presso la struttura comunale di Viale Europa 10

Gli inserimenti saranno effettuati dal mese di Settembre 2019 in ragione della disponibilità dei posti.

DUE GIORNATE APERTE  PER CONOSCERE  LA STRUTTURA

Sabato 6 aprile dale 9.30 alle 12.30 e Giovedì 11 aprile dale 16.00 alle 19.00 sarà possibile visitare gli spazi, conoscere il progetto educativo e il personale incaricato.

Per informazioni rivolgersi all’Ufficio Servizi Sociali

Orario di apertura:
 martedì ore 8,45 – 11,30
giovedì ore 9,15 – 11,30 e ore 17,00 – 18,45

tel. 02.9533353/54
 e-mail: segreteria.sociale@comune.bussero.mi.it

SCARICA QUI IL MODULO DI ISCRIZIONE 

SCARICA QUI LA LOCANDINA DELL’OPEN DAY

COMUNICATO STAMPA

Taglio degli alberi su aree private adiacenti via Pertini.  Il Sindaco, sulla sicurezza non si scherza”

 Rispettate tutte le procedure. Il taglio è avvenuto secondo i corretti passaggi formali e a tutela della sicurezza e dell’incolumità. Ad ottobre la ripiantumazione con 100 pioppi bianchi

A seguito della vicenda relativa al taglio degli alberi sui terreni privati adiacenti via Pertini, l’amministrazione comunale intende chiarire alcuni importanti aspetti.

Dopo i violenti temporali di Febbraio 2018 che hanno provocato lo schianto sulla strada provinciale SP 120 di alcuni grossi rami di alberi situati sui terreni in oggetto, Città Metropolitana, ha richiesto la messa in sicurezza dell’area, dando così il via alla procedura di intervento sostenuta dalla relazione agronomica predisposta dal Dr. Giorgio Galimberti e Commissionata dall’Ing. Paolo Meregalli, conduttore dei terreni.

Tale relazione ha evidenziato «la presenza estesa e diffusa di marciume radicale e carie del colletto sulle piante esaminate da rendere obbligatoria (senza necessità di ulteriori analisi strumentali) l’attribuzione in classe “D” di propensione al cedimento e di conseguenza il non procrastinabile abbattimento degli esemplari esaminati».

Successivamente alla comunicazione  opportunamente inoltrata via Pec in data 16 novembre 2018 al Parco Agricolo Nord Est e all’amministrazione comunale dai proprietari dei terreni, si è proceduto ad autorizzare l’intervento, vincolandolo  alla ripiantumazione dei filari nel prossimo autunno con circa 100 nuovi impianti di essenza “pioppo bianco”, che a differenza delle piante tagliate, non produce polline e non crea allergie.

«Quegli alberi, come si può facilmente comprendere e vedere, andavano tagliati perché affetti per più dell’ 85% da una patologia che ne aveva  irrimediabilmente minato la stabilità, afferma perentorio il Sindaco. Tutte le procedure sono state opportunamente rispettate, assicurando i passaggi formali, di un’operazione–ha ribadito il Sindaco Curzio Rusnatiche insiste su aree agricole e private e delle quali proprio i privati rispondono in sede civile e penale. Il nostro primo dovere come amministratori, insieme a loro, è quello di garantire la sicurezza dei cittadini che transitano su quelle aree  grazie alla concessione dei proprietari e l’incolumità dei lavoratori che operano su quei campi. Sono queste le reali motivazioni sulle quali abbiamo autorizzato l’intervento. La manutenzione, anche quando è dolorosa, è la vera politica ambientale che ci interessa, il resto è solo speculazione strumentale a fini politici. Nessuna variante al PGT –assicura il Sindaco- ogni ipotesi o illazione di futura urbanizzazione è pura fantasia».

 Anche la proprietà è intervenuta con una nota dichiarandosi pronta a qualsiasi chiarimento:

«L’operazione –ha dichiarato l’Ing. Meregalli conduttore dei terreni- non è condotta da persone malvagie mosse da chissà quale interesse ma da chi tiene pulito il territorio, lo coltiva e lo regima. Siamo gli stessi che danno accesso all’area, ripristinano i percorsi e tengono pulito rimuovendo rifiuti abbandonati e piante morte. Chi avrebbe risposto se una di quelle piante ad altro fusto fosse caduta e avesse provocato eventualmente una disgrazia come quella successa solo 4 anni fa a Melzo dove un conducente di un trattore ha perso la vita?»

A titolo informativo pubblichiamo alcune foto che attestano lo stato degli alberi malati al momento del taglio.

20190323_104528

20190323_104524

20190323_105233

20190323_110105

20190323_110129

20190323_110154

20190323_110736

20190323_105027

20190323_110114

20190323_110731

20190323_105557

20190323_110744