(ai sensi dell’art. 2, comma 33, del decreto legge 3 ottobre 2006, n. 262, convertito con modificazioni dalla legge 24 novembre 2006, n. 286, e successive modificazioni e integrazioni)

 

Nella Gazzetta Ufficiale del 31 dicembre 2019 è prevista la pubblicazione del comunicato dell’Agenzia delle Entrate contenente gli elenchi dei Comuni per i quali è stato completato l’aggiornamento delle particelle oggetto di variazioni colturali nell’anno 2019.

L’aggiornamento delle informazioni censuarie relative ai terreni iscritti nella banca dati catastale è stato effettuato, ai sensi dell’art. 2, comma 33, del decreto legge 3 ottobre 2006, n. 262, sulla base degli elenchi forniti da Agea (Agenzia per le erogazioni in agricoltura), che li ha prodotti tenendo conto delle dichiarazioni rese, nell’anno 2019, agli organismi pagatori riconosciuti ai fini dell’erogazione dei contributi agricoli.

Come consultare gli aggiornamenti – Gli elenchi delle particelle aggiornate1 sono disponibili anche sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate. Inoltre, nei 60 giorni successivi alla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, possono essere consultati presso l’albo on line del Comune di competenza, nonchè presso la sede dell’Ufficio Provinciale – Territorio sito in Via Manin, 29, dal lunedì al venerdì, dalle ore 8,30 alle ore 13,00.

In caso di incoerenza – I contribuenti che riscontrano delle incoerenze nell’aggiornamento possono presentare una richiesta di riesame in autotutela. La richiesta non interrompe o sospende il termine di 120 giorni ai fini della presentazione dell’eventuale ricorso.

I ricorsi avverso la variazione dei redditi, ai sensi dell’articolo 2, comma 2, del decreto legislativo 31 dicembre 1992, n. 546, e successive modificazioni, possono essere proposti entro centoventi giorni dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del comunicato dell’Agenzia di cui sopra. Dal 1° gennaio 2016, il ricorso produce anche gli effetti di un reclamo e può contenere una proposta di mediazione.

Milano, 31 dicembre 2019

1 Gli elenchi, per ogni particella, riportano gli identificativi catastali (Provincia, Comune, Sezione, Foglio e particella), la qualità colturale catastale, la classe, la superficie, i redditi dominicale ed agrario, nonché il simbolo di deduzione ove presente.

 

 

Manifesto Agenzia Entrate

Elenco particelle catastali aggiornate

Modulo Richiesta di esercizio dell’autotutela – Variazioni colturali

 

site_gallery_Torri_raffreddamentoRegione Lombardia, attraverso il recente aggiornamento della Legge Regionale n. 33/2009 “Testo unico delle leggi regionali in materia di sanità” ha indicato ai Comuni l’obbligo di predisporre e curare il “registro delle torri di raffreddamento ad umido e dei condensatori evaporativi”.

La DGR n. XI/1986 DEL 23/07/2019 ha stabilito che con il termine “torre di raffreddamento” si indica ogni tipo di apparato evaporativo (torre di raffreddamento a circuito aperto, torre evaporativa a circuito chiuso, condensatore evaporativo, raffreddatore evaporativo, scrubber) utilizzato per gli impianti di climatizzazione di edifici residenziali od a uso produttivo, in processi industriali, in impianti frigoriferi o in sistemi di produzione energetica, caratterizzato dall’impiego di acqua con produzione di aerosol ed evaporatore  del liquido.

Al fine di ottemperare quanto richiesto dalla vigente normativa, in allegato si rendono disponibili le schede predisposte dalla Regione Lombardia.

I proprietari o gestori di “torri di raffreddamento” dovranno compilare la scheda per la registrazione al catasto comunale delle torri di raffreddamento e restituirla al Comune (Ufficio Protocollo negli orari di apertura al pubblico) o via PEC:

protocollo. bussero@pec.it entro il 31/01/2020.

L’insieme delle schede compilate permetteranno di individuare tutte le torri già presenti sul territorio ed eventuali variazioni future (nuove installazioni, cessazioni permanenti, ecc.).

Per maggiori informazioni si allega la seguente documentazione:

. Legge Regionale art.36 del 6 giungo 2019 n.9

. Linee guida ministeriali prevenzione e controllo legionellosi

. Scheda torri di raffreddamento.pdf

. Scheda torri di raffreddamento.doc

. Lettera sindaci torri raffreddamento

Si ricorda ai possessori dell’abbonamento PARK-METRO 2019 che intendono rinnovare anche per l’anno 2020 che avranno la possibilità di farlo con diritto di precedenza fino al  25 Gennaio 2020  tramite l’apposita procedura “Pratiche OnLine” pubblicata sul sito comunale sotto il pulsante  “Ulteriori Richieste” (L’utilizzo di tale servizio è riportato sull’articolo “Comune Digitale – Come avviare una pratica” )

Dal giorno 26 gennaio non sarà più possibile il rinnovo con diritto di prelazione ma si dovrà effettuare una nuova domanda rispettando le liste di attesa come per i nuovi richiedenti.

L’assegnazione, previo pagamento, prevede l’emissione di un contrassegno numerato che non definisce il diritto ad un posto auto determinato;
Il contrassegno deve essere esposto allo specchio retrovisore interno del veicolo;
Il contrassegno NON è cedibile a terzi se non ai membri del proprio stato di famiglia;
Lo smarrimento o il furto del contrassegno comporta l’annullamento dello stesso senza possibilità di emissione di duplicato. In tal caso dovrà essere presentata una nuova richiesta all’ufficio di competenza;

Informazioni c/o Ufficio Tecnico comunale

Prevista una finestra di almeno 6 mesi nella quale sarà possibile compilare i moduli in Municipio con l’aiuto dei funzionari comunali

Si conclude il processo di digitalizzazione del Comune per offrire un servizio alla cittadinanza sempre più rapido ed efficiente.

Oltre ai servizi digitali previsti da disposizioni sovracomunali, come l’anagrafe nazionale (ANPR), la carta d’identità elettronica (CIE), il sistema unico di identità digitale (SPID) (LEGGI QUI PER SAPERE COME OTTENERLO), ed il pagamento on-line di tutto quanto deve essere pagato alle Tesorerie Comunali (PagoPA), il Comune di Bussero ormai da diverso tempo ha avviato un percorso per la digitalizzazione di tutta la modulistica interna.

Una vera e propria rivoluzione digitale che si completerà con l’inizio del nuovo anno in cui tutta la modulistica del Comune di Bussero sarà disponibile esclusivamente in formato digitale e che da febbraio 2020 darà anche la possibilità ai cittadini di ottenere i certificati personali validi ai sensi di legge (nascita, stato di famiglia ecc), scaricandoli direttamente sul proprio PC.

La procedura in realtà sarà attiva, solo all’interno dell’ente, da Lunedì 16 dicembre, dando così la possibilità a cittadini e Amministrazione di sperimentare e verificare il nuovo servizio.

L’Amministrazione, per chi avesse difficoltà nella compilazione online dei moduli, ha previsto un periodo iniziale di almeno 6 mesi di accompagnamento, periodo in cui sarà testato tutto il sistema e sarà possibile, presentandosi in Comune, negli orari di apertura al pubblico o su appuntamento, con il supporto di un funzionario, procedere alla compilazione dei moduli di cui si ha necessità.

Per accedere al servizio si potrà procedere nelle seguenti modalità:

  1. Recandosi presso il Comune, con la propria Carta Nazionale dei Servizi CNS, (quella comunemente conosciuta come “tessera sanitaria”) e del relativo codice PIN;
  2. Procedere dal proprio computer dotato di collegamento internet, tramite CNS e lettore smart-card oppure mediante l’utilizzo della propria identità digitale (SPID).

In tutti i casi sarà sempre possibile richiedere il PIN (per la carta CNS) e l’identità digitale (SPID) presso l’ufficio protocollo comunale nei giorni e nei modi che verranno in seguito comunicati.

Inoltre per tutti i cittadini che non disponessero di un accesso ad internet o non fossero in possesso del lettore smart-card, sarà possibile utilizzare, durante gli orari di apertura, le postazioni on-line predisposte all’ingresso del municipio.

 

La piazza sarà per un giorno un grande villaggio di Babbo Natale.  Musica, elfi, zucchero filato e la “Magic Globe”

 

Il Natale si avvicina e a Bussero due appuntamenti consentiranno alla cittadinanza di vivere l’inizio delle festività . Oltre al consueto mercatino natalizio, che si terrà Domenica 15 dicembre, quest’anno ci saranno una serie di appuntamenti   dedicati  ai bambini.

 

Sabato 14 dicembre –dalle 14.00 alle 19.00 – Piazza Diritti dei Bambini si trasformerà nel villaggio di Babbo Natale, dove i piccoli busseresi, accompagnati da una colonna sonora a tema, potranno divertirsi e passare una giornata di gioco e scoperta. Dai gonfiabili a tema, passando da elfi che distribuiscono zucchero filato e pop-corn, fino alla amatissima casetta di pan di zenzero. Saranno davvero tante e tutte gratuite le attrazioni che comporranno il villaggio.

 

La vera attrazione per bambini e famiglie sarà la “Magic Glob”, una maxi sfera a tema natalizio dove sarà  possibile entrare ed immedesimarsi nel mondo incantato, oltre a  farsi immortalare con una fotografia destinata a rimanere nel cuore di grandi e piccini.

 

Inoltre nell’Auditorium della Biblioteca Civica  di Bussero, l’Associazione “Vivi-Amo Bussero”,  proporrà   la  proiezione di un film al cui termine, dopo la merenda ,   i  bambini potranno fare l’amatissimo selfie con  Babbo Natale

 

Il giorno successivo, Domenica 15 dicembre, dalle 10 alle 18.00 la Piazza adiacente il Municipio ospiterà, come da tradizione, il mercatino natalizio  con hobbisti  e  bancarelle vintage.  La passeggiata tra gli stand potrà essere anche un’occasione per visitare le associazioni busseresi che tutto l’anno si impegnano per la città.

SPID: “è la soluzione che ti permette di accedere a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione e dei soggetti privati aderenti con un’unica Identità Digitale (username e password) utilizzabile da computer, tablet e smartphone.” (https://www.spid.gov.it/)

 

A partire da Venerdì 06/12/2019 il Comune di Bussero sarà a disposizione del Cittadino per fornire informazioni ed assistenza riguardo al suo rilascio. Chiamando il n. 02-9533324 verranno fornite tutte le delucidazioni in merito o in alternativa si potrà fissare un appuntamento, nelle giornate di Venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00, presso l’ufficio per il suo rilascio.

In tal caso vi invitiamo a presentarvi muniti di Carta d’Identità e CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

I tempi di rilascio dell’identità digitale sono variabili (20 – 30 minuti) e indipendenti dal servizio comunale.

Attenzione. SPID può essere rilasciato solo ai maggiorenni